L’altro e l’altrove. Sono distrutta…

(L’altro e l’altrove, testo narrativo di Saoni Avanti Morillo, 4B)   Sono distrutta. Il viaggio è un incubo, il mio incubo. È da giorni ormai che non chiudo occhio, passo le notti sdraiata sull’asfalto gelido. Il viaggio è il sogno di ogni siriano, il sogno di mio nonno: tutti partono con la speranza di arrivare…

L’altro e l’altrove. Il mare era di un violaceo minaccioso…

(L’altro e l’altrove, testo narativo di Martino Conedera, 4A)   Il mare era di un violaceo minaccioso e il cielo era colmo di nuvole che a tratti riversavano violenti acquazzoni sulla vastissima e quasi interminabile distesa d’acqua. Le enormi onde spinte dalla poderosa forza del vento si infrangevano sul nostro gommone, senza nessuna pietà. L’imbarcazione…

LA DIVISA SCOLASTICA

Testo argomentativo di Serena Vella, 4D   È giusto che a scuola ci sia una divisa? Ancora oggi, in alcuni paesi del mondo, come il Giappone, è presente la divisa scolastica. Io sono a favore di introdurre la divisa, perché ci sarebbe meno discriminazione: tutti i ragazzi sarebbero vestiti allo stesso modo e l’occhio non…

L’altro e l’altrove. Mi chiamo Mohrad…

(L’altro e l’altrove, testo narrativo di Sofia Santoro, 4A)   Mi chiamo Mohrad, ho 10 anni ed in questo momento ho tanta paura. Paura di non arrivare a destinazione, paura di non rivedere più mia sorella Zahira, mio padre Samuel e mia madre Suami, paura di non tornare più nella mia amata madrepatria: l’Iraq. Vivevo…

L’altro e l’altrove. Questa sera partirò sola…

(L’altro e l’altrove, testo narrativo di Zoe Villa, 4C)   Questa sera partirò sola, per compiere il viaggio che mi porterà in Europa. Partirò dalla Siria con un treno che mi porterà fino al confine con l’Africa, dove salirò su un barcone che mi porterà in Italia. Il biglietto l’ho pagato prostituendomi nella via più…