INVERNALE

TESTO DI GAIA FRANCHI Le vacanze invernali erano appena iniziate quando io e i miei amici decidemmo di andare a pattinare al lago, che era ormai ghiacciato completamente da giorni. Come immaginavo, gli altri avevano deciso di invitare anche alcune ragazze e tra loro c’era anche Dahlia, la mia Dahlia. Presi i pattini un tempo…

Tayler

14 episodio di un racconto a puntate di Gurber e Allegri 9 luglio – 10 luglio 2012 … approfondisce il bacio. Ad un certo punto, sentiamo Zayn chiamarci per andare agli allenamenti, quindi noi usciamo dalla stanzetta, disinvolti. Zayn ci chiede cosa è successo con il tipico sorrisino tra il malizioso e il perverso. Ci…

Mistero a Londra

Racconto a puntate di Oscar Weidmann, 2A Capitolo 2 Si erano riuniti per fare il punto della situazione, allora, un uomo entra a palazzo di notte, la regina muore, e il tesoro reale non viene minimamente toccato, queste erano informazioni che li avevano fatto pensare che alla reggia ci fosse qualcosa di più prezioso, anche…

Lisa

Racconto a puntate nr.13 di Gürber, Allegri Voglio delle spiegazioni: un ragazzo non mi può piantare in asso ora che si stanno avvicinando gli esami di fine anno. Ho deciso: prenderò il primo aereo per Parigi e andrò da lui… Dannazione! Il primo volo per la città dell’amore è fra un paio d’ore e non…

L’altro e l’altrove. Ripenso spesso a quella notte…

(L’altro e l’altrove, testo narrativo di Gaia Franchi)   Ripenso spesso a quella notte. Avevo passato mesi preparandomi a ciò che sarebbe accaduto il giorno dopo e mi ero ripromesso di dormire bene quella notte, così da essere fresco e riposato. La mia insonnia, però, aveva avuto la meglio alla fine e, complice l’agitazione, nemmeno…

L’altro e l’altrove. Haiku.

Haiku prodotti dai ragazzi di quarta durante la settimana progetto l’altro e l’altrove sulle foto di Gianluca Grossi   Pugnale di solitudine colpisce alle spalle una spada di vita.   Bambino indifeso chiama con tristezza la felicità.   L’arrivo a riva dimenticanza del passato miglior futuro?   Pianto di madre senza mai mollare abbraccio ritrovato.…

L’altro e l’altrove. Oggi voglio raccontare la mia storia…

(L’altro e l’altrove, testo narrativo di Jan Imperatori, 4D)   “Oggi voglio raccontare la mia storia. Il mio nome è Samir, sono un uomo di ottantacinque anni, di origini turche. Quando ero più giovane, ero un controllore di treni ed ero il responsabile del vagone passeggeri del treno che portava dalla Siria alla Turchia.” Anche…